Ottimi risultati in un contesto di mercato sempre più difficile

Ottimi risultati in un contesto
di mercato sempre più difficile

  • Le vendite del gruppo sono salite del 4,8% raggiungendo 3,7 miliardi di EUR.
  • I volumi di base rimangono stabili.
  • L’EBITDA tocca 859 milioni di EUR, rimanendo al livello dell’anno precedente.
  • Il reddito netto totalizza 496 milioni di EUR, crescendo dell’1,0% rispetto all’anno precedente.
  • Il free operating cash flow è calato del 12,2% scendendo a 578 milioni di EUR a causa dell’aumento degli investimenti.
  • Sono previsti risparmi sui costi di 350 milioni di EUR all’anno.

In un contesto di mercato sempre più difficile Covestro conferma i risultati positivi del 2018 con un ottimo terzo trimestre. Rispetto allo stesso periodo del 2017 le vendite del gruppo sono cresciute del 4,8%, raggiungendo 3,7 miliardi di EUR. Il risultato è merito dell’aumento dei prezzi e dei volumi di vendita. I volumi di base sono aumentati di pochissimo (0,2%), rimanendo al livello dell’anno scorso nonostante la disponibilità limitata dei prodotti. L’EBITDA ha totalizzato 859 milioni di EUR, confermando il risultato dello stesso periodo dell’anno precedente. I margini in calo nel segmento dei poliuretani sono stati compensati da margini più elevati nel segmento dei policarbonati. Il reddito netto è salito leggermente del 1,0% totalizzando 496 milioni di EUR. Il free operating cash flow (FOCF) è calato del 12,2% scendendo a 578 milioni di EUR a causa dell’aumento degli investimenti.

Il Dr. Markus Steilemann, CEO di Covestro, ha commentato: «Continuiamo a lavorare con successo. Gli investimenti che abbiamo concordato ci mostrano la direzione da seguire negli anni a venire e gettano le basi per la nostra futura crescita organica. Amplieremo le nostre capacità in tutti i segmenti, e di conseguenza consolideremo la nostra posizione di azienda leader in settori davvero interessanti che crescono più rapidamente dell’economia globale. Inoltre, il programma per l’efficienza migliorerà le strutture dei costi sul medio periodo.»

Con investimenti per un totale di circa 1,5 miliardi di EUR, di recente Covestro ha annunciato l’ampliamento della sua capacità MDI a Baytown, Texas (Stati Uniti). Si prevede che un nuovo stabilimento su scala mondiale produrrà circa 500 chilotoni di MDI all’anno entro il 2024. Allo stesso tempo sono in corso progetti di investimento a Brunsbüttel (Germania), Tarragona (Spagna), Anversa (Belgio) e Caojing (Cina) per potenziare la capacità di produzione dei MDI e dei suoi precursori per poter beneficiare dello sviluppo del mercato globale. Si stima una crescita del mercato TDI del 5% circa all’anno sul lungo periodo, superando il prodotto interno lordo globale del 2% circa.

Covestro si impegna anche a sviluppare prodotti innovativi, in prima linea per ragioni di sostenibilità: nell’autunno 2018 l’azienda ha lanciato sul mercato la prima di una serie di poliuretani termoplastici, prodotti con l’aiuto di materie prime a base di CO2. Rispetto ai materiali convenzionali i nuovi poliuretani hanno un’impronta ecologica inferiore, quindi contribuiscono a soddisfare la domanda di soluzioni più sostenibili.

Previsioni confermate per l’intero anno

Il Dr. Thomas Toepfer, CFO di Covestro, ha affermato: «Il terzo trimestre ha soddisfatto le nostre aspettative. Stiamo osservando un crescente inasprimento delle condizioni globali del business e nell’ultimo trimestre abbiamo anche vissuto una disponibilità limitata dei prodotti in Europa e in Asia. Ciononostante siamo riusciti a mantenere stabili i volumi. In questo contesto oggi confermiamo le nostre previsioni per l’intero anno.»

Covestro anticipa ancora una crescita del volume di base nella gamma di percentuali a cifra singola da bassa a media per l’intero 2018. L’azienda prevede che il free operating cash flow supererà 2 miliardi di EUR e che il ROCE rimarrà intorno al livello del 2017 e continua a stimare un EBITDA superiore a quello del 2017.

Nell’ultimo trimestre Covestro ha proseguito il suo programma di riacquisto delle azioni, lanciando la terza tranche in agosto. Dall’inizio del programma sono state riacquistate azioni per un totale di 1,2 miliardi di EUR, ovvero quasi l’8% del capitale sociale. Complessivamente Covestro intende riacquistare azioni proprie fino a 1,5 miliardi di EUR o fino al 10% del capitale sociale entro la metà del 2019.

Risparmi sui costi previsti di 350 milioni di EUR all’anno

Covestro sta facendo ottimi progressi anche su un altro fronte strategico. Si prevede che l’intensificazione della collaborazione tra le divisioni dell’azienda e dell’impiego delle soluzioni digitali miglioreranno in maniera notevole l’efficacia e l’efficienza. A partire dal 2021 al più tardi, sono previsti risparmi sui costi di 350 milioni di EUR all’anno, con l’obiettivo di limitare la crescita generale dei costi di esercizio. Le misure identificate mirano in prima linea a ridurre in maniera permanente i costi non lavorativi, anche se circa 900 posti di lavoro a tempo pieno verrano eliminati in tutto il mondo, ad esempio nei settori amministrativi. I licenziamenti avverranno mediante soluzioni socialmente accettabili già concordate con il comitato aziendale tedesco.

Crescita decisa nei segmenti Policarbonati e Rivestimenti, Adesivi, Specialità

Nel terzo trimestre del 2018 le vendite nel segmento Poliuretani sono calate minimamente dell’1,2% toccando 1.849 milioni di EUR. Il calo delle vendite nelle regioni EMLA e APAC è stato compensato da un aumento nella regione NAFTA. I cambiamenti dei prezzi, gli effetti valutari e periodi di inattività imprevisti degli stabilimenti hanno avuto ripercussioni negative. I volumi di base nel segmento Poliuretani sono scesi del 2,0%. L’EBITDA nel segmento è calato del 21,5%, totalizzando 432 milioni di EUR. Ciò è dovuto principalmente all’aumento dei prezzi di acquisto delle materie prime.

Il segmento Policarbonati ha continuato a crescere con decisione anche nel terzo trimestre, facendo registrare un balzo delle vendite dell’11,3% per un totale di 1.038 milioni di EUR. L’aumento dei volumi di base (2,6%) e i prezzi di vendita più alti hanno avuto un effetto positivo sulle vendite. Le vendite nelle regioni EMLA e APAC sono crescite sostanzialmente, compensando il declino nella regione NAFTA. L’EBITDA del segmento Policarbonati ha beneficiato dell’aumento dei margini e dei prezzi, arrivando a 315 milioni di EUR (+49,3%). Questo risultato include anche il reddito non ricorrente di 36 milioni di EUR derivante dalla vendita del business delle lastre negli Stati Uniti.

Le vendite del segmento Rivestimenti, Adesivi, Specialità sono salite dell’8,8%, totalizzando 606 milioni di EUR. Tutte le regioni hanno contribuito alla crescita delle vendite. Nel terzo trimestre anche i volumi di base del segmento sono balzati in avanti, con un aumento del 7,2%. L’EBITDA ha toccato 126 milioni di EUR, più o meno il livello dell’anno precedente.

Risultati eccellenti per il business nei primi nove mesi del 2018

Nei primi nove mesi Covestro ha già gettato le basi per concludere positivamente tutto l’anno. In totale i volumi di base superano dell’1,5% i numeri dell’anno precedente. Le vendite sono cresciute del 6,9%, attestandosi a 11,3 miliardi di EUR, e l’EBITDA è balzato del 13,7% raggiungendo 2,9 miliardi di EUR. Inoltre, l’azienda ha aumentato il free operating cash flow del 9,9%, totalizzando 1,3 miliardi di EUR.

Covestro:

Con un fatturato di 14,1 miliardi di euro nel 2017, Covestro si posiziona tra le aziende leader mondiali nel settore dei polimeri. I principali campi d’attività sono rappresentati dalla produzione di materiali polimerici ad alta tecnologia e dallo sviluppo di soluzioni innovative per prodotti che trovano applicazione in molti ambiti della vita quotidiana. I maggiori settori di sbocco sono costituiti dall’industria automobilistica, dal comparto edile, dall’industria della lavorazione del legno e del mobile, nonché dal comparto elettrico ed elettronico. Ad essi vanno aggiunti i settori dello sport e degli articoli per il tempo libero, della cosmesi, della salute, nonché l’industria chimica. Covestro dispone di circa 30 sedi di produzione dislocate in ogni parte del mondo e alla fine del 2017 occupava circa 16.200 persone (equivalenti a tempo pieno).

Per maggiori informazioni, consultate il sito www.covestro.com.

PDF Covestro-Key-Data-Q3-2018

Related posts

Translate »